Tu sei in:  Home Cultura e territorio Pazzano
Italian - ItalyFrench (Fr)Deutsch (DE-CH-AT)GreekEnglish (United Kingdom)
Dettaglio info


Pazzano Dettaglio  
X

Vista:
Periodo storico: 0000
Tipologia: Testo
Parole chiavi: pazzano, reggio calabria, storia

Borgo della vallata dello Stilaro, Pazzano è noto per la presenza, in passato, di miniere di limonite (da cui si estraeva il ferro). Il paesino, la cui storia è legata a quella di Stilo, conserva testimonianze bizantine e di archeologia industriale


Piccolo borgo collinare della vallata dello Stilaro, situato tra il Monte Stella e il Monte Consolino, Pazzano sorge a 410 m. sul livello del mare. Noto per la presenza, in passato, di ricche miniere dalle quali si estraeva la limonite, minerale contenente un’elevata quantità di ferro, Pazzano è l’ultimo centro della provincia di Reggio Calabria prima delle Serre Vibonesi. Riguardo all’origine del primo nucleo insediativo non si hanno notizie certe: è ipotizzabile che esso si sia costituito proprio grazie alla presenza delle miniere, conosciute molto probabilmente sin dall’antichità. La prima attestazione dell’esistenza del paese si registra in un diploma del 1094, riguardante proprio gli sfruttamenti minerari del territorio. Principale centro minerario del Regno di Napoli (con oltre 25 miniere), Pazzano ospitava pure numerose fonderie e ferriere; ma la caduta della dinastia borbonica segnò la cessazione dell’attività estrattiva che, a parte una breve parentesi, fu poi del tutto abbandonata negli anni Cinquanta del ventesimo secolo. Per preservare le importantissime testimonianze di archeologia industriale presenti nella vallata dello Stilaro, l’ACAI (Associazione Calabrese Archeologia Industriale) ha dato vita nel 1982 all’Ecomuseo delle Ferriere e Fonderie di Calabria, il cui cuore è rappresentato proprio dal bacino minerario di Pazzano. Cionondimeno la storia di questo piccolo centro della Locride non gravita solo intorno alle miniere; essa è, infatti, indissolubilmente legata anche a quella di Stilo, della cui contea Pazzano faceva parte insieme ad altri numerosi casali. Sin dal primo medioevo nella vallata dello Stilaro si rifugiarono molti monaci basiliani e anche il santuario di Monte Stella, situato nel territorio comunale, pare risalga all’epoca di questi primi insediamenti. La contea di Stilo, che è da annoverare tra i più importanti comprensori bizantini della Calabria, raggiunse una grande floridezza e una notevole rilevanza militare e politica intorno all'anno 1000. Pazzano ne fece parte fino al 1811, anno in cui divenne comune autonomo. Il paesino, abbellito da un caratteristico centro storico, conserva, oltre alle molte testimonianze di archeologia industriale, autentiche perle bizantine, in particolare l’eremo del Monte Stella, che custodisce uno dei più antichi affreschi dell’Italia meridionale (X-XI secolo d.C.)



Categoria: Storia e tradizioni   ->  Storia dei luoghi
Situata a: Pazzano  89040   Pazzano(RC)    Mappa

Info correlate - Comune di Bianco - Bianco Vecchio e la sua storia - Spiaggia di Capo Bruzzano - Memorial Scacchistico Paolo Musolino - Corribianco - Monastero di San Giovanni Theresti - Convento dei SS. Apostoli - Storia di Gerace - Il centro storico - Chiesa dell’Annunziatella - Il Santuario di Demetra - Complesso archeologico subacqueo - Il tempio della Passoliera - Tempio dorico di Caulonia - L’Eremo di Monte Stella - Chiesetta Bizantina Pazzano - Portigliola - Teatro Greco-Romano - Torre di Castellace - Torre dei Corvi - Stilo - Stilo centro storico - La Cattolica - Castello Normanno - Chiesa di San Francesco - Chiesa di San Giovanni Nuovo - La Ferdinandea - Fonderia Ferdinandea - Palio di Ribusa - Chiesa di Santa Maria Assunta in Cielo (matrice) - Chiesa dell'Addolorata - Chiesa della SS. Annunziata - Riace storia - Roccella Jonica storia - Marina di Gioiosa Jonica storia - Il Greco di Bianco - Le antiche miniere di Pazzano - Festa Patronale - Roberto Taverniti - Ada Saffo Sapere - Don Mario Squillace - Giuseppe Coniglio - Gastronomia - Itinerari Turistici - Archeologia a Bovalino


Torna indietro