Tu sei in:  Home Cultura e territorio Stilo
Italian - ItalyFrench (Fr)Deutsch (DE-CH-AT)GreekEnglish (United Kingdom)
Dettaglio info


Stilo Dettaglio  
X

Vista:
Periodo storico: 0000
Tipologia: Testo
Parole chiavi: Stilo,reggio calabria, storia

Storico borgo della Locride situato sul versante jonico della provincia di Reggio Calabria, Stilo nel X secolo era già un centro bizantino di prima grandezza: numerose le testimonianze storico-artistiche di rilievo, tra cui la superba Cattolica


Storico borgo della Locride situato sul versante jonico della provincia di Reggio Calabria, Stilo sorge ai piedi del Monte Consolino, lungo un pendio in cui si coltivano l’ulivo e la vite. Il toponimo, che richiama il termine greco colonna (stylos) e forse anche uno dei nomi tardi della magno-greca Kaulonia (definita in epoca romana Stilida), è probabilmente dovuto al particolare legame appunto con questa città, allora in piena decadenza, i cui abitanti (forse proprio nel corso del VII secolo), in fuga dinanzi all’impaludamento delle coste, sembra che siano migrati nell’entroterra, alle pendici del monte Consolino, dando vita a un nuovo abitato. Siamo nella vallata dello Stilaro, interessata da una forte presenza bizantina già nel VII secolo; e nel X secolo Stilo è ormai un centro bizantino di prima grandezza, il più importante della Calabria meridionale. Testimonianza di questo periodo è la superba cattolica, una delle chiese italo-greche più belle della penisola, rimasta miracolosamente intatta. Sotto la dominazione normanna la cittadina acquisì autonomia territoriale e amministrativa, divenendo di regio demanio, cioè dipendente in modo diretto dal sovrano. Fiorente per la ricca produzione mineraria, che si rinvigorì nei periodi successivi a quello normanno, Stilo fu autonoma anche durante le dominazioni sveva, angioina e aragonese e tale rimase fino all’eversione della feudalità. Il territorio è ricco di testimonianze storico-artistiche: tutte le dominazioni succedutesi nei secoli hanno lasciato ampi segni del loro passaggio, così che ancora oggi sopravvivono, nonostante le distruzioni causate dai terremoti, in particolare quello del 1783, una serie di monumenti davvero notevoli, tra cui, degni di menzione, il castello normanno, il duomo, le chiese di San Giovanni da Tolentino, di San Giovanni Therestis il Nuovo, di San Domenico e di San Francesco, infine il complesso borbonico della Ferdinandea. Patria del pittore Francesco Cozza e dell’illustre filosofo Tommaso Campanella, che ordì una congiura nei confronti degli Spagnoli, Stilo fu anche, tra il XVIII e il XIX secolo, uno dei centri minerari e siderurgici di maggiore rilevanza del Sud Italia, per la presenza di ricchi giacimenti di ferro e di rame, nonché di ferriere e di fonderie. Oggi vivace centro agricolo, che si segnala per la produzione di vino e di olio, così come per l’allevamento di ovini e bovini, Stilo è uno dei comuni del Parco Naturale Regionale delle Serre e fa parte del club “I borghi più belli d’Italia” (un’associazione nata nel 2001 in seno alla Consulta del Turismo dell’Associazione Nazionale dei Comuni Italiani per valorizzare il grande patrimonio storico-artistico dei piccoli centri della penisola). La cittadina custodisce ancora oggi fiorenti tradizioni artigiane, legate alla lavorazione del ferro battuto. E permangono nicchie in cui sopravvivono l’artigianato artistico nel settore tessile e del legno, mentre è del tutto scomparso quello lapideo. Nota, infine, la rievocazione storica del “Palio di Ribusa” che, ripreso nel 1997 dopo una parentesi di 280 anni, affonda in una secolare tradizione.



Categoria: Storia e tradizioni   ->  Storia dei luoghi
Situata a: Via Monte Pasubio  89049   Stilo(RC)    Mappa

Info correlate - Comune di Bianco - Bianco Vecchio e la sua storia - Spiaggia di Capo Bruzzano - Memorial Scacchistico Paolo Musolino - Corribianco - Monastero di San Giovanni Theresti - Convento dei SS. Apostoli - Le cascate del Marmarico - Bagni di Guida - Storia di Gerace - Il centro storico - La cattedrale di Gerace - Il Museo diocesano - castello - Chiesa dell’Annunziatella - Chiesa di San Francesco d’Assisi - Chiesa di San Giovannello - Chiesa di Santa Maria del Mastro - Artigianato di Gerace - Siti archeologici - Il Borgo Incantato - Locri storia - Il Museo Nazionale di Locri - Centocamere - Cinta Muraria di Locri Epizeferi - Necropoli - Santuario di Persefone - Stoà ad u - Tempio di Atena - Tempio di Marasà - Il Santuario di Demetra - Santuario di Grotta caruso o delle Ninfe - Rassegna di Teatro Classico - Ai confini del Sud - Il castello - Storia di Caulonia - L’area archeologica di Caulonia - Complesso archeologico subacqueo - Il tempio della Passoliera - Tempio dorico di Caulonia - Pazzano - L’Eremo di Monte Stella - Portigliola - Tempio Marafioti - Teatro Greco-Romano - Area archeologica di Quote S. Francesco - Torre di Castellace - Torre dei Corvi - Stilo centro storico - La Cattolica - Castello Normanno - Duomo - Chiesa di San Francesco - Chiesa di San Giovanni Nuovo - La Ferdinandea - Fonderia Ferdinandea - Palio di Ribusa - Le antiche fontane pubbliche - Monumento ai Cinque Martiri - Castello di Gerace - Museo Diocesano di Gerace - I Cinque Martiri - Personaggi Illustri - la Cattolica di notte - Chiesa di San Francesco - Vallata - Torre di guardia - San Leonte - Ingresso grotta Sant'Angelo - Affresco - Affresco - Cattolica - Affresco dell'Angelo dell'annunciazione - Chiostro San Giovanni - Centro storico - Fontana Gebbia o dei Delfini - Duomo - Sabato Santo-La processione - Palio di ribusa-Il campo del palio - Porta Stefanina - Alba sulla cattolica - La Chiesa di San Francesco - La Cattoloca - Palio di ribusa - Cattolica - Il centro storico - Palio di ribusa - Chiesetta Madonna delle Grazie - Cattolica-Particolari affreschi - Stilo sotto la neve - Capitello corinzio - Il falò dell'Immacolata - Antichi riti - Palio di ribusa - Torre circolare - Cattolica - Chiesa Concezione - Monti stella e cozzolino - Panorama - Tommaso Campanella - Castello - Monte Consolino - Chiesa di San Nicola - Sole città del sole - Palio trampolisti - IlCastello - Santuario - Tempo dorico - Antonimina storia - Ciminà storia - Chiesa S. Nicola di Bari - Chiesa dell'Addolorata - Chiesa dei SS. Pietro e Paolo - Canolo storia - Chiesa Madonna delle Nevi - Chiesa di San Nicola - Samo storia - Chiesa della SS. Annunziata - Santuario di San Giovanni Battista della Rocca - Careri storia - Chiesa di San Nicola di Bari (Matrice) - Chiesetta di Bagni - Chiesa del SS. Salvatore - Chiesa di San Leo - Africo storia - Riace storia - Roccella Jonica storia - Marina di Gioiosa Jonica storia - Chiesa San Nicola di Bari - Antonimina Terme - Miniere di carbon fossile - Villa Romana - Parco Museo di Arte contemporanea Santa Barbara - Tempio di casa Marafioti - Chiesa di Santa Maria del Soccorso - Festa di Maria SS. di Pugliano - Il Greco di Bianco - Monasterace storia - L’area archeologica di Quote S. Francesco - Teatro greco-romano - Teca di Pirettina - Bivongi storia - Le antiche miniere di Pazzano - Gioiosa Ionica storia - Festa Patronale - Martone storia - Bovalino storia - Archeologia a Bovalino - Ferruzzano storia - Caraffa del Bianco storia - San Giovanni di Gerace storia


Torna indietro