Tu sei in:  Home Cultura e territorio Comune di Bianco
Italian - ItalyFrench (Fr)Deutsch (DE-CH-AT)GreekEnglish (United Kingdom)
Dettaglio info


Comune di Bianco Dettaglio  
X

Vista:
Periodo storico: 0000
Tipologia: Testo
Parole chiavi: bianco, reggio calabria

Piccolo centro costiero della Locride sorto dopo l’abbandono, a causa di devastanti terremoti, dell’antico insediamento, Bianco è un fiorente centro agricolo, nel cui territorio si producono il bergamotto e il “Greco di Bianco D.O.C.”.


Piccolo centro della costa jonica reggina, situato lungo la Riviera dei Gelsomini, Bianco sorgeva anticamente a circa 3 Km. dal sito attuale, lungo le pendici di una collina posta a 260 m. sul livello del mare; a causa dei terremoti che lo devastarono, prima nel 1783 e poi nel 1908, Bianco Vecchio fu infine completamente abbandonato dalla popolazione che preferì trasferirsi lungo la costa, nell’area allora denominata Bianco Nuovo (o Novo) e sulla quale oggi insiste il moderno nucleo urbano. L’antico centro era sorto in epoca medioevale (all’incirca nell’XI secolo); appartenuto poi a diversi signori, tra cui anche i principi Carafa di Roccella, con l’eversione della feudalità divenne capoluogo di una fiorente circondario cui facevano capo diversi abitati vicini, tra i quali Casignana, Caraffa e San Luca. Del vecchio borgo rimangono oggi suggestive rovine, tra cui i resti della cinta muraria (edificata come difesa dalle incursioni saracene) e di alcuni portali appartenenti agli antichi edifici. Nelle immediate vicinanze, ma un po’ più a sud (oggi nel territorio del comune di Bovalino) sorgono anche le rovine di un’antica frazione, Zopardo (o Zoparto) e in contrada Palazzi (a Casignana) i resti di un’imponente villa romana di epoca imperiale. Di particolare interesse, nei dintorni, i ruderi del secentesco convento della Vittoria dei Padri Riformati e la chiesa del Soccorso (attualmente in corso di restauro). Oggi Bianco è un grazioso centro balneare, insignito nel 2002 della Bandiera Blu Europea, meta di numerosi turisti nella stagione estiva: da visitare la chiesa della Madonna di Pugliano, sorta su un preesistente edificio sacro di fondazione basiliana e più volte riedificata a causa di numerose vicissitudini, e, all’interno del duomo (dedicato a tutti i Santi), una preziosa statua marmorea del 1530 attribuita alla scuola del Gagini e raffigurante Santa Caterina d’Alessandria d’Egitto. Fiorente centro agricolo, il cui territorio è zona di produzione del bergamotto e di eccellenti passiti, come il “Greco di Bianco” e il Mantonico, il paese (entrato dal 2002 nel circuito delle “città del vino”) è oggi una delle mete privilegiate del turismo enogastronomico calabrese. Di vetusta tradizione, inoltre, la tessitura artigianale, per la quale sono ancora utilizzati gli antichi telai a mano in faggio (noti per la loro monumentale bellezza quelli di contrada Pardesca). Intensa e ricca di eventi, infine, l’estate “bianchese”, per cui si segnala, tra il 13 e il 15 agosto, la festa della Madonna di Pugliano, con una processione notturna sul mare e spettacolari fuochi d’artificio che attirano visitatori da tutta la provincia reggina.



Categoria: Storia e tradizioni   ->  Storia dei luoghi
Situata a: Via Vittoria  89032   Bianco(RC)    Mappa

Info correlate - Bianco Vecchio e la sua storia - Spiaggia di Capo Bruzzano - Memorial Scacchistico Paolo Musolino - Corribianco - Monastero di San Giovanni Theresti - Convento dei SS. Apostoli - Storia di Gerace - Il centro storico - Chiesa dell’Annunziatella - Il Santuario di Demetra - Complesso archeologico subacqueo - Il tempio della Passoliera - Tempio dorico di Caulonia - Pazzano - L’Eremo di Monte Stella - Portigliola - Teatro Greco-Romano - Torre di Castellace - Torre dei Corvi - Stilo centro storico - La Cattolica - Castello Normanno - Chiesa di San Francesco - Chiesa di San Giovanni Nuovo - La Ferdinandea - Fonderia Ferdinandea - Palio di Ribusa - Chiesa dell'Addolorata - Chiesa della SS. Annunziata - Riace storia - Roccella Jonica storia - Marina di Gioiosa Jonica storia - Chiesa di Santa Maria del Soccorso - Festa di Maria SS. di Pugliano - Il Greco di Bianco - Caraffa del Bianco storia - Chiesa S. Maria degli Angeli (Matrice) - Santuario Madonna delle Grazie - Chiesa San Giuseppe - Palazzo Verduci - Palazzo Barletta - Palazzo Pedace - Rocco Verduci - Don Massimo Alvaro


Torna indietro