Tu sei in:  Home Cultura e territorio Il centro storico
Italian - ItalyFrench (Fr)Deutsch (DE-CH-AT)GreekEnglish (United Kingdom)
Dettaglio info


Il centro storico Dettaglio  
X

Vista:
Periodo storico: 2010
Tipologia: Testo
Parole chiavi: centro storico gerace, gerace , reggio calabria

Gerace conserva nei suoi quartieri storici, il “Borgo Maggiore”, la “Piana”, la “Cittadella”, il “Borghetto” e, soprattutto, nella parte alta, l’incanto dell’antico borgo medioevale, impreziosito da una grandiosa cattedrale e da molte pregevoli chiese


Gerace, il cui centro storico custodisce inalterata la solenne bellezza dell’antico tessuto medioevale, cui si fondono elementi rinascimentali e ottocenteschi, si articola in più nuclei abitativi. Innanzitutto il “Borgo Maggiore”, nella parte bassa e al di fuori della cinta urbica, in cui, scavate nel tufo, erano un tempo le grotte dei vasai. La Chiesa di Santa Maria del Mastro, con la sua splendida architettura, e l’imponente palazzo Del Balzo si trovano, invece, nella “Piana”, luogo in cui si svolgeva un’antichissima fiera annuale, documentata fin dal Cinquecento. Poco lontano è la bella chiesa di Santa Maria di Monserrato. vi è poi un altro quartiere, la “Cittadella”, sorto per lo più sulla roccia, nel quale, oltre alle strutture che erano destinate alla lavorazione figulina, si possono ammirare molte pregevoli chiese e residenze signorili; infine, prima della cinta urbica, è il “Borghetto”, altro caratteristico rione medioevale tramite il quale, attraversando la cosiddetta “Porta del Sole”, si accede nella città alta, distesa sulla sommità pianeggiante dell’amba. Dal “Belvedere Bombarde”, così denominato perché ospitava le spianate delle mura su cui erano posizionati i cannoni, è possibile ammirare un incantevole paesaggio della Locride, che abbraccia il territorio compreso tra Marina di Gioiosa Ionica e la rocca di Africo. Superando poi la “Porta delle Bombarde” si accede a quello che è il vero cuore della cittadina, l’antica “Piazza del Tocco”. Sette strade, a delimitare altrettanti isolati, conducono in questo splendido slargo su cui affacciano pregevoli residenze signorili; a breve distanza è “Piazza della Tribuna”, dove prospettano le absidi della superba cattedrale normanna. E poi ancora il “Baglio”, il castello, il “Largo Tre Chiese”: ovunque è un fiorire di scorci suggestivi in cui, nell’intreccio dei vicoli lastricati, si innalzano archi a tutto sesto, antiche corti, scale, piazzette attorniate da sorprendenti palazzi, sui quali fioriscono bei portali scolpiti e facciate con bifore duecentesche a conci chiari e scuri. "Questo angolo di paradiso è di gran lunga il più maestoso e superbo luogo che noi abbiamo ancora visto in Calabria" (Edwad Lear).



Categoria: Storia e tradizioni   ->  Storia dei luoghi
Situata a: Contrada Merici  0   Reggio di Calabria(RC)    Mappa

Info correlate - Comune di Bianco - Bianco Vecchio e la sua storia - Spiaggia di Capo Bruzzano - Memorial Scacchistico Paolo Musolino - Corribianco - Monastero di San Giovanni Theresti - Convento dei SS. Apostoli - Storia di Gerace - Chiesa dell’Annunziatella - Il Santuario di Demetra - Complesso archeologico subacqueo - Il tempio della Passoliera - Tempio dorico di Caulonia - Pazzano - L’Eremo di Monte Stella - Portigliola - Teatro Greco-Romano - Torre di Castellace - Torre dei Corvi - Stilo centro storico - La Cattolica - Castello Normanno - Chiesa di San Francesco - Chiesa di San Giovanni Nuovo - La Ferdinandea - Fonderia Ferdinandea - Palio di Ribusa - Chiesa dell'Addolorata - Chiesa della SS. Annunziata - Riace storia - Roccella Jonica storia - Marina di Gioiosa Jonica storia - Il Greco di Bianco


Torna indietro