Tu sei in:  Home Cultura e territorio La cattedrale di Gerace
Italian - ItalyFrench (Fr)Deutsch (DE-CH-AT)GreekEnglish (United Kingdom)
Dettaglio info


La cattedrale di Gerace Dettaglio  
X

Vista:
Periodo storico: 0000
Tipologia: Testo
Parole chiavi: La cattedrale di Gerace,gerace,reggio calabria

La cattedrale bizantino-normanna, vero gioiello architettonico della cittadina di Gerace, dichiarata monumento nazionale, conserva la purezza delle linee originarie.


La cattedrale dedicata all’Assunta, autentico gioiello architettonico della cittadina di Gerace, fu consacrata una prima volta nel 1045 e, successivamente, nel 1222, forse alla presenza di Federico II. In stile bizantino-normanno, nonostante le modifiche e i rifacimenti, la grandiosa struttura, che è l’edificio sacro più ampio della Calabria, conserva la purezza delle linee originarie, in cui le caratteristiche delle cattedrali normanni si fondono all’impianto bizantino. Dichiarata monumento nazionale, la maestosa chiesa è contraddistinta da un severo interno di tipo basilicale con due absidi semicircolari, più una laterale, arretrata, e l’ingresso rivolto a occidente; sull’abside centrale si apre un tardo portale ligneo del XIX secolo (sovrastato da una finestra), mentre su quella accanto è una lunga feritoia. La simmetria delle due absidi allineate è dovuta a eventi sismici che hanno messo in pericolo, fin dal periodo svevo, tutto il settore ovest della fabbrica. Poi l’abside occidentale, eretta con blocchi di arenaria locale, fu ampliata da Battista Caracciolo (conte di Gerace dal 1432 al 1449), mentre quella centrale, in conci di pietra e malta, nel 1829 venne fatta riedificare insieme al portale dal vescovo Pellicano, sostituendo la loggia caduta in seguito al terremoto del 1744. L’adiacente “Arco dei Vescovi” fu eretto verso la fine del XVI secolo con l’intenzione di dare maggior fasto all’ingresso dei presuli neo-eletti; sulla sommità vi è una caratteristica meridiana, tuttora funzionante. L’interno dell’edificio, a croce latina, è separato in tre navate da 20 colonne (scanalate o lisce, interrotte al centro da due pilastri a T e sormontate da capitelli di forma varia). Alcune di tali colonne provengono, con molta probabilità, dai templi di Locri Epizefiri. Una sorta di chiesa nella chiesa è poi la cripta (con pianta a croce greca, che probabilmente rappresenta il nucleo originario della struttura bizantina, risalente forse all’VIII secolo) cui si accede dal braccio sinistro del transetto. Sostenuta da 26 colonne provenienti da spoliazioni di templi greci e ville romane, ha due cappelle, quella della Madonna dell’Itria, ricavata nel 1261 dalla chiesa rupestre precedente alla cattedrale, e quella di San Giuseppe, nel braccio sinistro, che accoglie il Museo Diocesano, istituito nel 1996. Il sacello della Madonna dell’Itria è circoscritto da un cancello in ferro battuto, opera seicentesca di maestranze serresi. Sull’altare è posta una Vergine col Bambino del XIV secolo. Anticamente qui era collocata un’icona raffigurante la Vergine dell’Itria, ritrovata, secondo la tradizione, in una cassa sulle rive del mare. Attiguo alla Cattedrale è il Seminario (il secondo a essere istituito in Calabria dopo il Concilio di Trento) di cui è in atto il restauro.



Categoria: Architettura  ->  Stili architettonici
Situata a: Piazza Duomo  89040   Gerace(RC)    Mappa

Info correlate - Comune di Bianco - Bianco Vecchio e la sua storia - Spiaggia di Capo Bruzzano - Memorial Scacchistico Paolo Musolino - Corribianco - Monastero di San Giovanni Theresti - Convento dei SS. Apostoli - Le cascate del Marmarico - Bagni di Guida - Storia di Gerace - Il centro storico - Il Museo diocesano - castello - Chiesa dell’Annunziatella - Chiesa di San Francesco d’Assisi - Chiesa di San Giovannello - Chiesa di Santa Maria del Mastro - Artigianato di Gerace - Siti archeologici - Il Borgo Incantato - Locri storia - Il Museo Nazionale di Locri - Centocamere - Cinta Muraria di Locri Epizeferi - Necropoli - Santuario di Persefone - Stoà ad u - Tempio di Atena - Tempio di Marasà - Il Santuario di Demetra - Santuario di Grotta caruso o delle Ninfe - Rassegna di Teatro Classico - Ai confini del Sud - Il castello - Storia di Caulonia - L’area archeologica di Caulonia - Complesso archeologico subacqueo - Il tempio della Passoliera - Tempio dorico di Caulonia - Pazzano - L’Eremo di Monte Stella - Portigliola - Tempio Marafioti - Teatro Greco-Romano - Area archeologica di Quote S. Francesco - Torre di Castellace - Torre dei Corvi - Stilo - Stilo centro storico - La Cattolica - Castello Normanno - Duomo - Chiesa di San Francesco - Chiesa di San Giovanni Nuovo - La Ferdinandea - Fonderia Ferdinandea - Palio di Ribusa - Le antiche fontane pubbliche - Monumento ai Cinque Martiri - Castello di Gerace - Museo Diocesano di Gerace - I Cinque Martiri - Personaggi Illustri - Panoramica Borgo maggiore - Portale di San Francesco - Vicolo - Gerace di notte - Panoramica Gerace - Castello - Altare chiesa San Francesco - Via Zaleuco di notte - Cripta Cattedrale - Via Vasia - Cattedrale Cappella di San Giuseppe - Chiesa di San Martino - Cattedrale - Cattedrale Santa Maria Assunta - Panorama - Cattedrale - Veduta di contrada Merici - Gerace - Chiesa di San Giovannello - Cattedrale - Stilo sotto la neve - Santuario - Antonimina storia - Ciminà storia - Chiesa S. Nicola di Bari - Chiesa dell'Addolorata - Chiesa dei SS. Pietro e Paolo - Canolo storia - Chiesa Madonna delle Nevi - Chiesa di San Nicola - Samo storia - Chiesa della SS. Annunziata - Santuario di San Giovanni Battista della Rocca - Careri storia - Chiesa di San Nicola di Bari (Matrice) - Chiesetta di Bagni - Chiesa del SS. Salvatore - Chiesa di San Leo - Africo storia - Riace storia - Roccella Jonica storia - Marina di Gioiosa Jonica storia - Chiesa San Nicola di Bari - Antonimina Terme - Miniere di carbon fossile - Villa Romana - Parco Museo di Arte contemporanea Santa Barbara - Tempio di casa Marafioti - Chiesa di Santa Maria del Soccorso - Festa di Maria SS. di Pugliano - Il Greco di Bianco - Monasterace storia - L’area archeologica di Quote S. Francesco - Teatro greco-romano - Teca di Pirettina - Bivongi storia - Le antiche miniere di Pazzano - Gioiosa Ionica storia - Festa Patronale - La BandaMusicale dell'Associazione Ars Nova Onlus di Gerace - Manifestazione "Il Borgo Incantato" - Gastronomia. - Usi e Costumi - Palazzi - Martone storia - Bovalino storia - Ferruzzano storia - Caraffa del Bianco storia - San Giovanni di Gerace storia - Le antiche fontane - Chiesa di Santa Maria di Monserrato - Convento dei Cappuccini e chiesa di S. Maria delle Grazie. - Chiesa di S. Giorgio Martire - Chiesa di S. Michele de’ Latinis - Chiesa di Maria SS. del Carmine - Chiesa di S. Martino - Monastero S. Anna - Chiesa di Maria SS. dell'Addolorata - Chiesa del Sacro Cuore di Gesù. - Chiesa di S. Caterina - Chiesa di S. Nicola del Cofino


Torna indietro