Tu sei in:  Home Cultura e territorio castello
Italian - ItalyFrench (Fr)Deutsch (DE-CH-AT)GreekEnglish (United Kingdom)
Dettaglio info


castello Dettaglio  
X

Vista:
Periodo storico: 0000
Tipologia: Testo
Parole chiavi: castello di gerace,gerace,reggio calabria

Sorto su una rocca preesistente, poi fortificata e ristrutturata dai Normanni, il castello di Gerace, di cui rimangono pittoreschi ruderi, conserva anche un imponente torrione cilindrico, caratteristica dell’architettura difensiva normanna


Sorto proprio alla sommità della rupe rocciosa su cui si sviluppò il nucleo originario del paese, il castello di Gerace, la cui esistenza è attestata alla metà del X secolo d.C., sarebbe stato edificato, stando ad alcune ipotesi, anteriormente, forse durante il VII, se non prima. Ristrutturata e potenziata dai Normanni intorno alla metà dell’XI secolo, la fortezza andò soggetta a ricostruzioni e rimaneggiamenti (dapprima tra XIII e XIV secolo, poi nel XVI). Con possenti mura difensive e separato dal resto della rupe da una profonda fenditura per renderlo inaccessibile (l’unico passaggio, infatti, era assicurato da un ponte levatoio aereo), il maniero, del quale rimangono ruderi molto pittoreschi, presenta nella zona antistante un ampio piazzale, il cosiddetto “Baglio”, da cui si può godere di un bellissimo panorama su Antonimina e i suoi impianti termali. Imponenti i resti del grande torrione di pianta cilindrica, peculiarità dell’architettura difensiva normanna. Il castello, ben attrezzato, possedeva un sistema di canalizzazione delle acque piovane, una cisterna e diversi ambienti, tra cui un piccolo oratorio bizantino, attivo fino al XVII secolo, una grande sala d'armi, detta di “Mileto”, e un ampio cortile interno, come si può evincere dalle tracce dell’antico colonnato. Nel Baglio è un altare dedicato a Sant’Antonio; infatti, secondo la tradizione, sul fianco settentrionale della rupe su cui si erge la rocca si troverebbe la grotta in cui sarebbe vissuto, nel X secolo, un anacoreta basiliano, Sant’Antonio, detto proprio “del castello”, patrono secondario di Gerace. Non sappiamo molto della sua vita (alcuni studiosi ne mettono in dubbio la storicità), anche se si può supporre che egli sia nato il 23 agosto, giorno in cui ancora oggi si celebra in paese la festività in suo onore...



Categoria: Archeologia  ->  Città rupestri
Situata a: Viale Castello  89040   Gerace(RC)    Mappa

Info correlate - Comune di Bianco - Bianco Vecchio e la sua storia - Spiaggia di Capo Bruzzano - Memorial Scacchistico Paolo Musolino - Corribianco - Monastero di San Giovanni Theresti - Convento dei SS. Apostoli - Le cascate del Marmarico - Bagni di Guida - Storia di Gerace - Il centro storico - La cattedrale di Gerace - Il Museo diocesano - Chiesa dell’Annunziatella - Chiesa di San Francesco d’Assisi - Chiesa di San Giovannello - Chiesa di Santa Maria del Mastro - Artigianato di Gerace - Siti archeologici - Il Borgo Incantato - Locri storia - Il Museo Nazionale di Locri - Centocamere - Cinta Muraria di Locri Epizeferi - Necropoli - Santuario di Persefone - Stoà ad u - Tempio di Atena - Tempio di Marasà - Il Santuario di Demetra - Santuario di Grotta caruso o delle Ninfe - Rassegna di Teatro Classico - Ai confini del Sud - Il castello - Storia di Caulonia - L’area archeologica di Caulonia - Complesso archeologico subacqueo - Il tempio della Passoliera - Tempio dorico di Caulonia - Pazzano - L’Eremo di Monte Stella - Portigliola - Tempio Marafioti - Teatro Greco-Romano - Area archeologica di Quote S. Francesco - Torre di Castellace - Torre dei Corvi - Stilo - Stilo centro storico - La Cattolica - Castello Normanno - Duomo - Chiesa di San Francesco - Chiesa di San Giovanni Nuovo - La Ferdinandea - Fonderia Ferdinandea - Palio di Ribusa - Le antiche fontane pubbliche - Monumento ai Cinque Martiri - Castello di Gerace - Museo Diocesano di Gerace - I Cinque Martiri - Personaggi Illustri - Panoramica Borgo maggiore - Portale di San Francesco - Vicolo - Gerace di notte - Panoramica Gerace - Castello - Altare chiesa San Francesco - Via Zaleuco di notte - Cripta Cattedrale - Via Vasia - Cattedrale Cappella di San Giuseppe - Chiesa di San Martino - Cattedrale - Cattedrale Santa Maria Assunta - Panorama - Cattedrale - Veduta di contrada Merici - Gerace - Chiesa di San Giovannello - Cattedrale - Stilo sotto la neve - Santuario - Antonimina storia - Ciminà storia - Chiesa S. Nicola di Bari - Chiesa dell'Addolorata - Chiesa dei SS. Pietro e Paolo - Canolo storia - Chiesa Madonna delle Nevi - Chiesa di San Nicola - Samo storia - Chiesa della SS. Annunziata - Santuario di San Giovanni Battista della Rocca - Careri storia - Chiesa di San Nicola di Bari (Matrice) - Chiesetta di Bagni - Chiesa del SS. Salvatore - Chiesa di San Leo - Africo storia - Riace storia - Roccella Jonica storia - Marina di Gioiosa Jonica storia - Chiesa San Nicola di Bari - Antonimina Terme - Miniere di carbon fossile - Villa Romana - Parco Museo di Arte contemporanea Santa Barbara - Tempio di casa Marafioti - Chiesa di Santa Maria del Soccorso - Festa di Maria SS. di Pugliano - Il Greco di Bianco - Monasterace storia - L’area archeologica di Quote S. Francesco - Teatro greco-romano - Teca di Pirettina - Bivongi storia - Le antiche miniere di Pazzano - Gioiosa Ionica storia - Festa Patronale - La BandaMusicale dell'Associazione Ars Nova Onlus di Gerace - Manifestazione "Il Borgo Incantato" - Gastronomia. - Usi e Costumi - Palazzi - Martone storia - Bovalino storia - Ferruzzano storia - Caraffa del Bianco storia - San Giovanni di Gerace storia - Le antiche fontane - Chiesa di Santa Maria di Monserrato - Convento dei Cappuccini e chiesa di S. Maria delle Grazie. - Chiesa di S. Giorgio Martire - Chiesa di S. Michele de’ Latinis - Chiesa di Maria SS. del Carmine - Chiesa di S. Martino - Monastero S. Anna - Chiesa di Maria SS. dell'Addolorata - Chiesa del Sacro Cuore di Gesù. - Chiesa di S. Caterina - Chiesa di S. Nicola del Cofino


Torna indietro