Tu sei in:  Home Cultura e territorio Centocamere
Italian - ItalyFrench (Fr)Deutsch (DE-CH-AT)GreekEnglish (United Kingdom)
Dettaglio info


Centocamere Dettaglio  
X

Vista:
Periodo storico: 0000
Tipologia: Testo
Parole chiavi: Centocamere.LOCRI,REGGIO CALABRIA

A ridosso dell’antica cinta muraria di Locri Epizefiri è venuto alla luce un quartiere destinato all’edilizia residenziale e commerciale, denominato dagli archeologi “Centocamere”.


Non lontano dalla linea di costa si trova uno dei quartieri più famosi di Locri Epizefiri, quello di Centocamere che, proprio a ridosso della cinta muraria, era destinato all’edilizia residenziale e commerciale. Accanto alle numerose abitazioni private, gli scavi hanno riportato alla luce diversi impianti artigianali per la lavorazione dell’argilla, cui si affiancavano, in alcuni casi, anche le botteghe destinate alla commercializzazione dei prodotti. Un intero settore dell’abitato di Centocamere era destinato alla produzione ceramica (quanto mai adatta, infatti, la collocazione periferica, vicino alle porte della città, che permetteva un più facile trasporto delle materie prime e una dispersione ottimale dei fumi che fuoriuscivano dalle fornaci). Di tale zona si possiede un’ampia documentazione relativa soprattutto all’età ellenistica; numerose le fornaci venute alla luce, di diverse forme e dimensioni, inserite in estesi impianti produttivi. Rinvenuti anche molti utensili e, accanto alle mura orientali, proprio vicino alla linea di costa, anche la rete di conduzione idrica. Il quartiere, destinato per lo più ad artigiani, presentava case semplici e di modeste dimensioni, con piccoli cortili dotati spesso di portici. Gli isolati erano formati da gruppi di case addossate strettamente; ma sono state individuate anche abitazioni dalla struttura più ampia e articolata, come quella detta “dei leoni”, risalente al III secolo a.C., che si estendeva su una superficie di circa 400 mq. e aveva un portico decorato da intonaci colorati imitanti il marmo. Per l’alzato delle abitazioni si utilizzavano mattoni crudi, mentre le pareti esterne erano ricoperte da uno strato di argilla o di intonaco. Per i tetti si usavano, invece, tegole e coppi in argilla cotta



Categoria: Archeologia  ->  Scavi archeologici
Situata a:   89044   Locri(RC)    Mappa

Info correlate - Comune di Bianco - Bianco Vecchio e la sua storia - Spiaggia di Capo Bruzzano - Memorial Scacchistico Paolo Musolino - Corribianco - Monastero di San Giovanni Theresti - Convento dei SS. Apostoli - Le cascate del Marmarico - Bagni di Guida - Storia di Gerace - Il centro storico - La cattedrale di Gerace - Il Museo diocesano - castello - Chiesa dell’Annunziatella - Chiesa di San Francesco d’Assisi - Chiesa di San Giovannello - Chiesa di Santa Maria del Mastro - Artigianato di Gerace - Siti archeologici - Il Borgo Incantato - Locri storia - Il Museo Nazionale di Locri - Cinta Muraria di Locri Epizeferi - Necropoli - Santuario di Persefone - Stoà ad u - Tempio di Atena - Tempio di Marasà - Il Santuario di Demetra - Santuario di Grotta caruso o delle Ninfe - Rassegna di Teatro Classico - Ai confini del Sud - Il castello - Storia di Caulonia - L’area archeologica di Caulonia - Complesso archeologico subacqueo - Il tempio della Passoliera - Tempio dorico di Caulonia - Pazzano - L’Eremo di Monte Stella - Portigliola - Tempio Marafioti - Teatro Greco-Romano - Area archeologica di Quote S. Francesco - Torre di Castellace - Torre dei Corvi - Stilo - Stilo centro storico - La Cattolica - Castello Normanno - Duomo - Chiesa di San Francesco - Chiesa di San Giovanni Nuovo - La Ferdinandea - Fonderia Ferdinandea - Palio di Ribusa - Le antiche fontane pubbliche - Monumento ai Cinque Martiri - Castello di Gerace - Museo Diocesano di Gerace - I Cinque Martiri - Personaggi Illustri - Stilo sotto la neve - Santuario - Antonimina storia - Ciminà storia - Chiesa S. Nicola di Bari - Chiesa dell'Addolorata - Chiesa dei SS. Pietro e Paolo - Canolo storia - Chiesa Madonna delle Nevi - Chiesa di San Nicola - Samo storia - Chiesa della SS. Annunziata - Santuario di San Giovanni Battista della Rocca - Careri storia - Chiesa di San Nicola di Bari (Matrice) - Chiesetta di Bagni - Chiesa del SS. Salvatore - Chiesa di San Leo - Africo storia - Riace storia - Roccella Jonica storia - Marina di Gioiosa Jonica storia - Chiesa San Nicola di Bari - Antonimina Terme - Miniere di carbon fossile - Villa Romana - Parco Museo di Arte contemporanea Santa Barbara - Tempio di casa Marafioti - Chiesa di Santa Maria del Soccorso - Festa di Maria SS. di Pugliano - Il Greco di Bianco - Monasterace storia - L’area archeologica di Quote S. Francesco - Teatro greco-romano - Teca di Pirettina - Bivongi storia - Le antiche miniere di Pazzano - Gioiosa Ionica storia - Festa Patronale - Martone storia - Bovalino storia - Ferruzzano storia - Caraffa del Bianco storia - San Giovanni di Gerace storia


Torna indietro